bcc vorrei bcc vorrei bcc vorrei bcc vorrei bcc vorrei bcc vorrei bcc vorrei bcc vorrei bcc vorrei
Seguici su Facebook Abbonati al nostro canale RSS Seguici su Twitter Canale Youtube
Launcher Banca Virtuale Internet Banking - SimplyBank Web Trading Online - Directa
Launcher SimplyBankWeb
Contatta la tua Banca
Banner Coronavirus Trasparenza e Altre Normative Banner PSD2 Informativa Banner Bcc Vorrei Massafra Verifica Cai Pass Launcher Blocco Carta Scarica Moduli

ASSEMBLEA ORDINARIA: APPROVATO IL BILANCIO DI ESERCIZIO 2019 E INTEGRATO IL COLLEGIO SINDACALE

Il 25 giugno 2020 nella Sala Convegni della Banca si è tenuta in prima convocazione l'Assemblea Ordinaria dei Soci della Banca di Credito Cooperativo di Massafra. In ragione dell’emergenza epidemiologica da “COVID-19” e ai sensi dall’art. 106 del D. L. 17 marzo 2020, n. 18, convertito nella L. 24 aprile 2020, n. 27, l'Assemblea si è tenuta senza la presenza fisica dei Soci, e quindi esclusivamente tramite il conferimento di delega e relative istruzioni di voto al Rappresentante Designato, ai sensi dell’art. 135-undecies del D. Lgs. n. 58/1998 (c.d. T.U. finanza o TUF).

Eccezionale la risposta dei Soci che hanno partecipato in gran numero alla Assemblea Ordinaria: 957 Soci si 1.216 legittimati alla partecipazione; il 78,7% degli aventi diritto.

Considerate le straordinarie modalità di intervento e di espressione del voto nella recente Assemblea ordinaria, si pubblica di un breve resoconto delle risultanze delle decisioni assunte; per visionare e stampare il resoconto clicca qui.


AVVISO DI CONVOCAZIONE ASSEMBLEA ORDINARIA 2020

L’assemblea ordinaria dei Soci della Banca di Credito Cooperativo di Massafra è indetta in prima convocazione per il 25 giugno 2020, alle ore 15.30, nella Sala Convegni della Banca, in Massafra, via Mazzini, n. 65, e – occorrendo - in seconda convocazione per il 26 giugno 2020, alle ore 15.30, stesso luogo, per discutere e deliberare sul seguente ordine del giorno:

  1. bilancio di esercizio al 31 dicembre 2019: deliberazioni relative;
  2. destinazione del risultato di esercizio;
  3. determinazione, ai sensi dell’art. 30 dello Statuto sociale, dell’ammontare massimo delle posizioni di rischio che possono essere assunte nei confronti dei soci, dei clienti e degli esponenti aziendali;
  4. informativa sull’attuazione delle politiche di remunerazione durante il decorso esercizio. Approvazione delle “Politiche in materia di remunerazione e incentivazione”;
  5. determinazione del compenso a favore del consigliere con delega al sistema dei controlli interni;
  6. nomina del Presidente, di un Componente effettivo e di un Componente supplente del Collegio Sindacale in sostituzione degli esponenti cessati dalla carica.

MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE ALL’ASSEMBLEA


In ragione dell’emergenza epidemiologica da “COVID-19”, tutt’ora in corso, e dei conseguenti provvedimenti normativi di ogni ordine e grado, il Consiglio di Amministrazione della Banca ha deliberato – ai fini del prioritario rispetto dei fondamentali principi di tutela della salute dei Soci, del Personale, dei Fornitori e degli Esponenti aziendali - di avvalersi della facoltà, stabilita dall’art. 106 del D. L. 17 marzo 2020, n. 18, convertito nella L. 24 aprile 2020, n. 27, di prevedere che l’Assemblea si tenga senza la presenza fisica dei Soci, e quindi esclusivamente tramite il conferimento di delega e relative istruzioni di voto al Rappresentante Designato, ai sensi dell’art. 135-undecies del D. Lgs. n. 58/1998 (c.d. T.U. finanza o TUF). Pertanto, e salva successiva diversa comunicazione, i Signori Soci - in osservanza delle disposizioni di tutela della salute pubblica a fronte dell’emergenza sopra indicata - non devono accedere fisicamente alla sede dell’Assemblea, ma possono esercitare il diritto di partecipazione e voto esclusivamente mediante la modalità sopra indicata. I soli Componenti degli organi amministrativo e di controllo, il Rappresentante Designato nonché eventuali soggetti, diversi dai Soci, a ciò legittimati ai sensi di legge e di statuto, hanno la possibilità di partecipare e intervenire ai lavori assembleari anche mediante mezzi di telecomunicazione che ne garantiscano la reciproca identificazione, con facoltà di esercitare attraverso gli stessi qualsiasi prerogativa di carattere societario.
Per stampare l'avviso integrale clicca qui


AVVISO EX ART. 22.1 DEL REGOLAMENTO ASSEMBLEARE ED ELETTORALE

Pubblicazione delle candidature definitive al Collegio Sindacale

In seguito al deposito presso la Banca del “parere preventivo” ex art. 20.4 del Regolamento Assembleare ed Elettorale con il quale la Capogruppo Iccrea Banca S.p.A. “ha ritenuto non sussistere motivi ostativi alla presentazione delle candidature proposte” alla carica di componenti del Collegio Sindacale, con il presente avviso si comunica la “lista dei candidati” presentata per il Consiglio di Amministrazione dal Socio “Mastrangelo Pietro” e la “candidatura singola” presentata dal Socio “Marzia Antonio”; candidati per cui sono stati accertati i requisiti stabiliti dall’art. 17 del Regolamento Assembleare ed Elettorale.

LISTA DEI CANDIDATI AL COLLEGIO SINDACALE
PRESENTATA DAL SOCIO MASTRANGELO PIETRO

N.Cognome e NomeCodice FiscaleProfilo candidatura
1 Boscia Vittorio BSCVTR63H06A662VPresidente Collegio Sindacale
2 Cuscela Veronica CSCVNC72P65L049TSindaco Effettivo
3 Laghezza Antonio LGHNTN64D23F027XSindaco Supplente

CANDIDATURA SINGOLA PRESENTATA DAL SOCIO MARZIA ANTONIO

N.Cognome e NomeCodice FiscaleProfilo candidatura
1 Miccolis Fernando MCCFNN66C14F027U Presidente Collegio Sindacale

Detto Avviso è altresì pubblicato nella Sede Sociale e nelle Filiali della Banca. Negli stessi luoghi sono consultabili brevi curricula dei candidati, da loro redatti.
Per stampare il testo del presente Avviso clicca qui.
Massafra, 18 maggio 2020


DECRETO LIQUIDITA’: ESAURIMENTO DEI PLAFOND RELATIVI A CLIENTELA AFFIDATA E NON AFFIDATA

In relazione alla misura prevista dall’art. 13, comma 1, lettera m) secondo cui sono ammissibili alla garanzia del “Fondo centrale di garanzia PMI” con copertura al 100% i nuovi finanziamenti concessi da banche in favore di piccole e medie imprese e di persone fisiche esercenti attività di impresa, arti o professioni la cui attività d’impresa è stata danneggiata dall'emergenza COVID-19, in data 20 aprile 2020 la Banca aveva pubblicato sul proprio sito un comunicato ufficiale (cui si rimanda per maggiori dettagli) atto a fornire istruzioni per la presentazione delle richieste, informando nel contempo il pubblico che, il Consiglio di Amministrazione aveva deciso di definire un plafond iniziale di 3 milioni di euro così destinato:

  • 2 milioni di euro in favore dei clienti già affidati dalla Banca, siano essi soci o non soci della Banca;
  • 750 mila euro in favore di clienti della Banca non affidati ma titolari di un rapporto di conto corrente alla data del 28 febbraio 2020;
  • 250 mila euro in favore di soci della Banca non clienti alla data della richiesta.
Si informa che le domande pervenute fino alla data del 27 aprile 2020 superano i plafond di cui ai primi 2 punti, destinati a clientela affidata e non; ciò considerato, si informa la clientela che le richieste pervenute saranno lavorate nel più breve tempo possibile e nel rispetto dell’ordine cronologico di arrivo. A partire dal 28 aprile 2020 non saranno prese in considerazioni ulteriori richieste a valere sui plafond di cui ai primi 2 punti (clientela affidata e non).


DECRETO LIQUIDITA’: COME PRESENTARE ALLA BCC DI MASSAFRA LA DOMANDA DI FINANZIAMENTO FINO A € 25.000

Il Decreto Legge 8 aprile 2020 N. 23, c.d. Decreto “Liquidità” ha introdotto misure urgenti per garantire la continuità delle imprese colpite dall’emergenza CODID-19; tali misure integrano le misure già introdotte con il Decreto Legge 17 marzo 2020 N. 18, c.d. Decreto “Cura Italia”.
La BCC di Massafra, sin dal primo momento, ha profuso ogni sforzo per sostenere l’economia del proprio territorio affiancando alle misure pubbliche di moratoria previste dal Decreto “Cura Italia”, ulteriori misure private di moratoria orientate alle famiglie e alle imprese danneggiate dalla stato emergenziale, consentendo in diversi altri casi non previsti dal Decreto la sospensione delle rate di mutuo.
Nell’ambito del nuovo Decreto “Liquidità” particolare attenzione mediatica ha rivestito la misura prevista dall’art. 13, comma 1, lettera m) secondo cui sono ammissibili alla garanzia del “Fondo centrale di garanzia PMI” con copertura al 100% i nuovi finanziamenti concessi da banche in favore di piccole e medie imprese e di persone fisiche esercenti attività di impresa, arti o professioni la cui attività d’impresa è stata danneggiata dall'emergenza COVID-19 come da dichiarazione autocertificata ai sensi dell'articolo 47 del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000 n. 445, purché tali finanziamenti prevedano l'inizio del rimborso del capitale non prima di 24 mesi dall'erogazione e abbiano una durata fino a 72 mesi e un importo non superiore al 25 per cento dell'ammontare dei ricavi del soggetto beneficiario, come risultante dall'ultimo bilancio depositato o dall'ultima dichiarazione fiscale presentata alla data della domanda di garanzia ovvero, per i soggetti beneficiari costituiti dopo il 1° gennaio 2019, da altra idonea documentazione, anche mediante autocertificazione ai sensi dell'articolo 47 del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000 n. 445, e, comunque, non superiore a 25.000,00 euro. In favore di tali soggetti beneficiari l'intervento del “Fondo centrale di garanzia PMI” è concesso automaticamente, gratuitamente e senza valutazione e il soggetto finanziatore eroga il finanziamento coperto dalla garanzia del Fondo, subordinatamente alla verifica formale del possesso dei requisiti, senza attendere l’esito definitivo dell'istruttoria da parte del gestore del Fondo medesimo. La norma prevede, tra l’altro, un meccanismo di calcolo del tasso di interesse atto a garantire che questo tenga conto della sola copertura dei soli costi di istruttoria e di gestione dell'operazione finanziaria e non sia, comunque, superiore a un preciso e complesso parametro di riferimento. Nel rispetto di tale norma la BCC di Massafra ha determinato un tasso del 1,90% applicabile a tutti i finanziamenti che saranno richiesti entro il 30 aprile 2020 (senza spese di istruttoria).
Aderendo allo ratio della norma, la BCC di Massafra ha previsto un iter istruttorio semplificato finalizzato ad accertare nel più breve tempo il possesso formale dei requisiti; d’altro canto, ritenendo che i nuovi finanziamenti previsti dal Decreto “Liquidità” possano essere concessi su basi discrezionali, senza che sussista alcun obbligo di legge, e dovendo orientare costantemente l’esercizio dell’attività bancaria al generale principio di sana e prudente gestione e al rispetto dei molteplici vincoli posti dalla normativa prudenziale, il Consiglio di Amministrazione ha deciso di definire un plafond iniziale di 3 milioni di euro che sarà così destinato:

  • 2 milioni di euro in favore dei clienti già affidati dalla Banca, siano essi soci o non soci della Banca;
  • 750 mila euro in favore di clienti della Banca non affidati ma titolari di un rapporto di conto corrente alla data del 28 febbraio 2020;
  • 250 mila euro in favore di soci della Banca non clienti alla data della richiesta.
Nel contempo, seguendo il generale principio di trasparenza e correttezza delle relazioni con i clienti, il Consiglio di Amministrazione ha inteso comunicare ufficialmente tale posizione.
Al fine di presentare la richiesta di finanziamento fino a € 25.000 prevista dal Decreto “Liquidità” i clienti devono utilizzare il modulo di domanda di finanziamento all’uopo predisposto dalla Banca, denominato “Decreto Liquidità_ Finanziamento fino a € 25.000_Richiesta” e il modulo di richiesta della garanzia all’uopo predisposto dal Fondo Centrale di Garanzia. I suddetti moduli, debitamente compilati in ogni campo e firmati dal richiedente, devono essere trasmessi alla Banca a mezzo posta elettronica certificata all’indirizzo bccmassafra@pec.bccmassafra.it unitamente a una copia del documento di identità del firmatario e ai documenti eventualmente necessari per la verifica formale del possesso dei requisiti. Nei casi previsti dall’art. 4 del Decreto “Liquidità” i moduli possono essere trasmessi all’indirizzo di posta elettronica ordinaria centroimprese@bccmassafra.it.
I nostri consulenti sono a disposizione della clientela per maggiori informazioni su tale misura e sulle altre misure previste dal Decreto “Cura Italia” e dal Decreto “Liquidità” ai seguenti numeri:
  • 099 880 65 40 oppure 099 880 65 39 per le filiali di Massafra;
  • 099 888 56 50 per la filiale di Palagiano.
Al fine di scaricare i moduli clicca qui.


ASSEMBLEA 2020: NORME IN MATERIA DI SVOLGIMENTO DELLE ASSEMBLEE DI SOCIETA’ INTRODOTTE DAL DECRETO LEGGE N. 18/2020 (DECRETO CURA ITALIA)

Si comunica che l’Assemblea Ordinaria dei Soci della Banca di Credito Cooperativo di Massafra s.c., originariamente prevista per il giorno 28 aprile 2020 e in seconda convocazione per il giorno 29 aprile 2020 sarà convocata entro il termine di centottanta giorni dalla chiusura dell’esercizio, così come previsto dall’art. 106 del Decreto Legge N. 18/2020 alla luce della situazione emergenziale causata dalla diffusione della malattia COVID-19.
Al riguardo Iccrea Banca, nella sua qualità di Capogruppo del Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea, ha dato precise indicazioni stabilendo che, in considerazione del citato Decreto Legge e al fine di approfondire le modalità “a distanza” di tenuta delle Assemblee previste dallo stesso Decreto, le Banche Aderenti non procedano, per il momento, alla convocazione delle Assemblee.


ASSEMLBEA 2020: AVVISO EX ART. 16.2 DEL REGOLAMENTO ASSEMBLEARE ED ELETTORALE

Si comunica che l’Assemblea Ordinaria dei Soci della Banca di Credito Cooperativo di Massafra s.c., che verrà indetta in prima convocazione per il giorno 28 aprile 2020 e in seconda convocazione per il giorno 29 aprile 2020, sarà chiamata, tra l’altro, ad eleggere le cariche sociali procedendo alla “sostituzione dei componenti del Collegio Sindacale” in seguito alle dimissioni del Presidente del Collegio Sindacale e di uno dei Sindaci Effettivi eletti dalla Assemblea dei Soci del 18/05/2019.
Ciò considerato, come previsto dall’art. 2401 del Codice Civile è necessario procedere alla “sostituzione dei componenti del Collegio Sindacale”.
Con il presente avviso la Banca adempie all’obbligo di cui all’art. 16.2 del Regolamento Assembleare ed Elettorale della Banca.
Per stampare il testo dell’Avviso ex art. 16.2 del Regolamento Assembleare ed Elettorale si può utilizzare il totem informativo presente in Filiale oppure clicca qui.
Per ogni ulteriore informazione relativa alla sostituzione del Collegio Sindacale e per scaricare la relativa modulistica clicca qui.


Manutenzione Straordinaria del Centro Elaborazione Dati

Gentile Cliente, la informiamo che al fine di effettuare un attività di manutenzione straordinaria del Centro Elaborazione Dati (CED) dalle ore 19.30 di venerdì 14 giugno 2019 alle ore 06.30 di sabato 15 giugno 2019 il sito non sarà fruibile.



ASSEMBLEA 2019 - Pubblicazione dei nominativi dei candidati

Si pubblicano, ex art. 22 del Regolamento Assembleare ed Elettorale, i nominativi dei candidati per i quali sono stati accertati i requisiti stabiliti dall'art. 17 dello stesso Regolamento.

Pubblicazione dei nominativi dei candidati ex art. 22 del Regolamento.


ASSEMBLEA 2019 – AVVISO DI CONVOCAZIONE

È convocata l’Assemblea Generale Ordinaria dei Soci della Banca di Credito Cooperativo di Massafra, che si terrà presso il Salone San Paolo – Parrocchia Sacro Cuore di Gesù - Via Gorizia, 1 - Massafra – in prima convocazione per il giorno 30 aprile 2019 alle ore 12.00 e occorrendo in seconda convocazione il giorno 18 maggio 2019 alle ore 10.00.

Scarica qui l’ordine del giorno e il modello di delega.


ASSEMBLEA 2019: AVVISO EX ART 16. 2 DEL REGOLAMENTO ASSEMBLEARE ED ELETTORALE

29 gennaio 2019 - L’art. 52 dello Statuto Sociale approvato il 15 dicembre 2018 prevede che gli Organi Sociali attualmente in carica decadono dal mandato alla data dell’Assemblea convocata per l’approvazione del bilancio relativo all’esercizio 2018. In occasione di tale Assemblea Ordinaria, prevista in prima convocazione per il 30 aprile 2019, i soci saranno chiamati, pertanto, a rinnovare integralmente gli organi sociali (Consiglio di Amministrazione, Collegio Sindacale e Collegio dei Probiviri).

Si provvede, pertanto, alla pubblicazione ai sensi dell’art. 16.2 del Regolamento Assembleare ed Elettorale dell’Avviso contenente le modalità e le tempistiche di esercizio del diritto di candidarsi nonché le indicazioni sulla composizione qualitativa e quantitativa ritenuta ottimale dal Consiglio di Amministrazione uscente.

Per scaricare il testo dell’Avviso ex art. 16.2 del Regolamento Assembleare ed Elettorale clicca qui.

Per ogni ulteriore informazione relativa al rinnovo delle cariche sociali e per scaricare la relativa modulistica clicca qui.


ASSEMBLEA ORDINARIA E STRAORDINARIA DEI SOCI DEL 15 DICEMBRE 2018

L'Assemblea Ordinaria e Straordinaria dei Soci, riunitasi in seconda convocazione il giorno 15 dicembre 2018 alle ore 17.30 presso il Teatro Comunale sito in Massafra in Piazza Garibaldi, ha approvato all’unanimità le modifiche statutarie necessarie, in base a quanto stabilito dalla legge 49/2016 di riforma del Credito Cooperativo e dalle sue successive modifiche, ad attuare l’adesione della Banca di Credito Cooperativo di Massafra al Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea.

In relazione allo Statuto approvato dalla Assemblea Straordinaria dei Soci in data 15 dicembre 2018, si precisa che la Banca, al pari di tutte le altre banche affiliate, è in attesa del rilascio della “attestazione di conformità” dello statuto approvato da parte della Banca d’Italia; adempimento questo propedeutico alla iscrizione delle modifiche statutarie nel Registro delle Imprese. Al riguardo, si precisa che il documento approvato è stato già sottoposto a una verifica preliminare della Autorità di Vigilanza per il tramite di Iccrea Banca.

Nella medesima riunione l’Assemblea dei Soci ha approvato, nella sua sessione ordinaria, il nuovo Regolamento Assembleare ed Elettorale predisposto e approvato dal C.d.A. sulla base della bozza elaborata da un apposito gruppo di lavoro costituito da Iccrea con la partecipazione di BCC-CR, Federcasse e alcune Federazioni locali. Il nuovo Regolamento, si pone in continuità con il regolamento elettorale e assembleare nazionale diffuso da Federcasse nel 2006, ed è stato predisposto in adesione alla disciplina contenuta nell’art. 37-bis, commi 3, lett. b), n. 2, 3-ter, lett.c), TUB, e alle relative Disposizioni di vigilanza (circ. 285/13, Parte terza, Cap. 6, sez. III, par. 1.2).

Il nuovo Regolamento Assembleare ed Elettorale si pone, pertanto, in coerenza con gli specifici poteri e doveri attribuiti alla Capogruppo dalla normativa primaria e secondaria, al fine di assicurare la sussistenza dei requisiti qualificativi del Gruppo.

Per scaricare il testo dello Statuto approvato in data 15 dicembre 2018 clicca qui.

Per scaricare il testo del Regolamento Assembleare ed elettorale approvato in data 15 dicembre 2018 clicca qui.




CONVOCAZIONE ASSEMBLEA ORDINARIA E STRAORDINARIA DEI SOCI

E’ indetta l'Assemblea Ordinaria e Straordinaria dei Soci, per l'Adeguamento dello Statuto e del Regolamento elettorale ed assembleare ai sensi del Decreto Legge n. 18/2016 convertito con modificazioni nella Legge n. 49/2016 e della Legge n. 108/2018 e relative disposizioni di attuazione, in prima convocazione il giorno 14 dicembre 2018 alle ore 12.00 presso il Teatro Comunale sito in Massafra in Piazza Garibaldi ed occorrendo in seconda convocazione nello stesso luogo il giorno 15 dicembre 2018 alle ore 17.30.

Continua a leggere



8° CONCORSO ALUNNO DELL’ANNO – 1 DICEMBRE 2018

Sabato 1 dicembre 2018, a partire dalle ore 10.30, presso l’Auditorium “N. Lazzaro” dell’I.I.S.S. “C. Mondelli” di Massafra, si è svolta la premiazione del 8° Concorso Alunno dell’Anno.

Continua a leggere



APPROVATO IL BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2017. BANCA IN SALUTE, SI CONTINUA A CRESCERE.

L’Assemblea Generale Ordinaria dei Soci, tenutasi sabato 12 maggio presso la Masseria Leucaspide, ha discusso e deliberato sugli argomenti posti all’ordine del giorno in una affollata seduta (437 i soci presenti, oltre 259 rappresentati per delega).

Continua a leggere



DIMISSIONI CONSIGLIERE ANTONIO LENOCI

Antonio Lenoci ha rassegnato le dimissioni dalla carica di consigliere di questa Bcc.
In quest'ultimo periodo, accanto agli accresciuti impegni aziendali, egli ha dovuto far fronte alle nuove responsabilità cui è stato chiamato dalla Confindustria; per questi motivi il C.d.A. ha dovuto, seppure a malincuore, prendere atto delle sue dimissioni.

Continua a leggere



EDUCAZIONE STRADALE – SABATO 17 FEBBRAIO 2018

Si ripete quest'anno l'appuntamento formativo di "educazione stradale", per sensibilizzare i ragazzi sui temi della sicurezza, della legalità e della guida sicura, che il Gruppo Giovani Soci della Banca di Credito Cooperativo di Massafra organizza in collaborazione con l'I.I.S.S. De Ruggieri di Massafra.

Continua a leggere



Apple Pay e CartaBCC: un modo di pagare facile, sicuro e… Fico! Disponibile da oggi per tutti i Titolari di CartaBCC

Apple Pay è il sistema facile, sicuro e veloce che permette di pagare avvicinando il proprio dispositivo mobile ai POS contactless e di fare acquisti tramite le app ed i siti di e-commerce che supportano il sistema.

Apple Pay funziona con iPhone 6 e versioni successive, iPad, Mac o Apple Watch.

I dati nella carta sono sempre al sicuro: non vengono memorizzati sul dispositivo né trasmessi mentre si effettua un pagamento. Gli acquisti nei negozi, nelle app o sul web saranno più facili, sicuri e riservati che mai. Scopri come abbinare CartaBcc a ApplePay e come effettuare pagamenti consultando la guida o collegandoti al seguente link:
https://www.cartabcc.it/vantaggi-e-servizi/vantaggi/Pagine/apple-pay.aspx

banner apple pay



PSR 2014-2020 UNA OPPORTUNITA' PER LA NOSTRA TERRA

L'arco jonico ha conosciuto l'esercizio dell'agricoltura sin dai primordi della civiltà. Subito dopo l'avvento della Repubblica, nel secondo dopoguerra, grazie all'ingegno ed ai sacrifici dei nostri padri nonché all'intervento straordinario dello Stato nel mezzogiorno, la nostra terra è stata al centro di radicali trasformazioni, fondiarie e agrarie, che hanno consentito la crescita dell'economia nonché l'elevazione sociale e culturale della nostra comunità.

Oggi, agli imprenditori agricoli che vogliano seguire la linea del protagonismo dei pionieri del secondo dopoguerra, il mercato pone nuove sfide: si tratta di assecondare sempre di più le preferenze dei consumatori; di offrire nuovi prodotti a prezzi competitivi; di sviluppare, con una strategia di respiro internazionale, le attività connesse.

L'Unione Europea e la Regione Puglia puntano su questi imprenditori, col programma dedicato al Piano di Sviluppo Rurale, ai fini di una ulteriore crescita dell'agricoltura jonica.

psr 2014 2020